Annegret Soltau e il corpo come materiale

Il centro delle opere di Annegret Soltau, artista visuale tedesca e punto di riferimento delle riflessioni artistiche femministe tra gli anni Settanta e Ottante, è il corpo, l’esperienza femminile, la maternità, il conflitto, la violenza, l’interconnessione, la famiglia. Il suo tratto distintivo è un filo nero con cui ricama su delle foto, dei ritratti. La relazione tra personale e politico è la filosofia alla base dei suoi lavori, che variano dal fotocollage alle performance dal vivo alle videoperfomance. In quest’articolo la redattrice Sofia Racco traccia un breve ritratto di quest’artista.

#femminismo #maternità #artivisive #Soltau #annegretsoltau

Perché Spotify Wrapped è una delle campagne di marketing più efficaci del decennio

Ogni anno a Dicembre la piattaforma di streaming musicale rilascia il cosiddetto Spotify Wrapped, dove ogni utente può consultare i dati statistici riguardo alla musica che ha ascoltato durante l’anno.

Questo resoconto annuale, che inizialmente mirava a fidelizzare il cliente, si è ormai trasformato in un fenomeno virale che aumenta la visibilità (e il fatturato) dell’azienda svedese.

In quest’articolo la nostra redattrice, Rebecca Siri, cerca di capire a cosa sia dovuto il successo dell’iniziativa e come si possano implementare tecniche simili anche per altri brand.

#unito #thepassword #thepasswordunito #spotify #spotifywrapped #spotifymusic #spotifyitalia #music #musica #playlist #wrapped #spotifywrapped2022

@spotify @spotifyitaly

Mondiali di calcio in Qatar 2022

Con la partita di giovedì – Costa Rica – Germania – Stephanie Frappart é la prima donna ad arbitrare in un Mondiale. Vignetta di Alessia Molina

L’era del Goblin-mode: tra disagio e rivoluzione.

La #goblinmode spopola sui social come un vero e proprio fenomeno di massa che coinvolge soprattutto le fasce degli utenti social più giovani. La Generazione Z lancia un chiaro messaggio di ribellione, dopo il disagio dovuto alla pandemia, verso il “mondo perfetto” che viene ricostruito e legittimato sul web. Si crea così una vera e propria community di piccoli Goblin che mira a promuovere anche i momenti di ozio come fonte di ripresa dalla produttiva quotidianità ed è proprio di questo che la redattrice Alessia Congiu (@origin_ale) ci parla nel suo ultimo articolo!

#ThePassword #unito #goblinmmode #ozio #relax #momentoperse #mindfullness #benesserepersonale #wellness #Tolkien #social #comunicazione #2022 #disagio #ribellione #GenerazioneZ #giovani #comfort #lifestyle

Il bilinguismo tra miti e dati di fatto

Negli ultimi anni la narrazione sul bilinguismo si è fatta ancora più serrata: non c’è niente da fare, sembrano concordare tutti, due lingue sono meglio che una. Ma essere bilingue rende davvero una persona più intelligente? Costituisce un vantaggio concreto? E dove mettiamo coloro che apprendono un secondo linguaggio da adulti?
In quest’articolo si cercherà di toccare i punti chiave di un fenomeno sempre più diffuso, cercando di sfatare i miti e analizzando le ultime ricerche sul campo.

#bilinguismo #lingua #bilingue #linguismo #società #cultura

Basta guerra sui nostri corpi: la marea transfemminista del 26 novembre

“Per essere autenticamente visionarie dobbiamo fare in modo che la nostra immaginazione si radichi nella nostra realtà concreta e al contempo immaginare possibilità che vanno al di là di questa realtà.”. Questa frase di Bell Hooks, tratta dal suo Il femminismo è per tutti: una politica appassionata, può essere usata per riassumere lo spirito della…

Tre siti su cui studiare quando ci si sente soli

Quando gli esami si avvicinano o ci si sente sommersi dagli impegni, è facile lasciarsi scoraggiare; tuttavia, esistono alcune strategie per rendere più piacevole lo studio (o il lavoro). Studiare in compagnia – possibilmente con una tazza di tè o di caffè – è una di queste: non solo ci si può ascoltare o interrogare a vicenda, ma è anche un buon modo per uscire dalla routine.

E se non fosse possibile trovare qualcuno o andare in uno spazio comune per lo studio? Nessun problema: esistono siti creati appositamente per studiare in compagnia o per aumentare la concentrazione! Ce ne parla la nostra redattrice, Giulia Marianna Dongiovanni, nell’ultimo articolo.

#unito #thepassword #thepasswordunito #studio #studiare #studenti #lavoro #focus #mindfulness #stress #gruppidistudio #sitiweb

You deserve a lover: incertezze e ripensamenti

You deserve a lover è un film del 2019, primo lungometraggio dell’attrice francese di origini tunisine-algerine Hafsia Herzi. Protagonista è Lila, una giovane donna che deve fare i conti con la fine della relazione con il suo ragazzo, Rémi. Uno sguardo fresco e autentico sulle relazioni, libero da ogni retorica e convenzione.
Ce ne parla Sofia Racco nel suo nuovo articolo!

#film #recensioni #romcom #relazioni #cinema #hafsiaherzi #youdeservealover #tumeritesunamour #thepassword #sofiaracco

Il culto dell’iper-produttività: riflessione sulla questione Rossignoli

Carlotta Rossignoli è stata nelle ultime settimane la nuova preda del mostro dell’hating online. Laureata in tempi record in Medicina con 110 e Lode, modella, atleta, influencer e chi più ne ha più ne metta. In molti si sono chiesti se non ci fosse puzza di favoreggiamento, e la ragazza è stata travolta da un uragano di odio che l’ha costretta a chiudere il suo profilo Instagram.

Ma Carlotta Rossignoli è solo una povera ragazza vittima dell’invidia più becera? O dietro ciò che ha rappresentato la sua vicenda si nasconde qualcosa di profondamente marcio?

Nel suo ultimo articolo la nostra redattrice, Caterina Malanetto (cate_am), analizza cosa ha portato a galla il caso Rossignoli in quanto specchio di una società malata che vede la venerazione ossessiva della perfezione e dell’iper-produttività come il valore più alto di un essere umano, ormai ridotto a semplice sagoma da “strappare lungo i bordi”.

E voi, cosa ne pensate?

#carlottarossignoli #laurearecord #casorossignoli #iperproduttivita #zerocalcare #studiare #università #giovani #sociale #ThePassword #ThePasswordUnito

Come i social hanno cambiato gli standard di bellezza

Negli ultimi anni, la diffusione dei social network ha influenzato numerosi aspetti della vita quotidiana, dalla velocità della comunicazione alla percezione dell’altro. Anche il nostro modo di presentarci è cambiato, diventando sempre più curato, e sono emerse nuove aspettative: è molto più comune seguire l’ultimo trend di TikTok e creare contenuti simili. Se diventare popolari sembra più semplice, non sempre lo è rispettare i canoni estetici che si sono affermati sulle piattaforme social; questi, a loro volta, sembrano fondamentali per affermare la propria presenza. In che modo i nuovi standard di bellezza stanno influenzando la realtà “off-line” e ne sono condizionati a loro volta?

#influencer #bellezza #instagram #tiktok