La creatività è diventata una merce?

Negli ultimi decenni, è cambiato il modo di interpretare la creatività: l’artista non è più una figura solitaria e romantica, ma un(a) professionista a tutti gli effetti, spesso con una forte presenza social. Ciò influenza i meccanismi di fruizione delle opere, sempre più legate alla rete, veloci e facili da consumare; a sua volta, chiunque produca contenuti cerca una nicchia, curando la propria immagine sui social e rendendo la propria opera più competitiva sul mercato. Come è cambiata la figura dell’artista e quali sono state le influenze del contesto culturale? Le riflessioni maturate nei decenni passati sono ancora valide?

@alicecappelle_

#arte #artisti #cultura #letteratura #socialmedia #capitalismo #AliceCappelle #thepassword #ThePasswordUnito

“Boldini e il mito della Belle Époque”: il grande successo della mostra di Asti

E’ stata prorogata fino al 14 maggio la mostra “Boldini e il mito della Belle Époque”, allestita nelle sale di Palazzo Mazzetti ad Asti e curata dallo storico dell’arte Tiziano Panconi. Un’occasione imperdibile per scoprire l’arte del pittore ferrarese simbolo della moda e della modernità che, attraverso le sue emancipate “dive”, ha saputo raccontare lo spirito di un’epoca. Un tuffo nel passato che riporta lo spettatore tra i boudoirs borghesi e le sale da ballo della frizzante Parigi di fine Ottocento. Celebratore della bellezza e allergico al convenzionalismo pittorico, Boldini sfugge ad ogni rigida categorizzazione artistica.

La nostra redattrice, Micol Cottino (@_micol.03), ci parla del pittore Giovanni Boldini nel suo nuovo articolo.

@arthemisiaarte @finestresullarte @museidiasti

All’interno della mente di un grande artista: The Van Gogh Experience

Venerdì 17 Marzo 2023 la Palazzina di caccia di Stupinigi ha inaugurato la “Van Gogh Experience”, mostra multimediale che intende esplorare la vita e le opere del grande artista Vincent Van Gogh grazie al supporto di contributi video, riproduzioni digitali e scenografie interattive.

La nostra redattrice Noemi Tron è stata invitata all’inaugurazione e ce ne parla in questo articolo.

#vangogh #vangoghexperience #vincentvangogh #arte #esperienza #mostra #digitale #interattiva #torino #stupinigi #palazinadicaccia #thepassword #unito #thepasswordunito

GREG GOYA: il sogno di essere artista

GREG GOYA: il sogno di essere artista
Lui è @greg_goya, un giovane torinese che sogna di diventare un artista. Iniziando come Custom artist sulle sneaker, è arrivato a quella che per ora è la sua forma di espressione: la Fast art, un’arte ibrida tra Street art e Performance art, creata appositamente per essere “consumata” sui social. Ma Greg vuole volare più in alto, per portare la magia dell’arte nella vita di tutti i giorni.
Potete scoprire di più su Greg, sui suoi sogni, il percorso artistico e le idee nell’ultimo articolo della nostra redattrice Rachele Crosetti (@rachelesuitetti).

#art #fastart #torino #streetart #performanceart #artecontemporanea

Furti d’arte, furti d’identità

Furti d’arte, Maël Bertotto, 28/11 AM

Il patrimonio culturale di ogni paese determina l’identità del popolo a cui appartiene e, per questo, nella storia è stato una delle vittime principali di guerre e conquiste. Chi occupava un determinato territorio, non solo sottraeva ai conquistati dei beni materiali, ma eliminava anche una parte fondante della loro cultura. Basta pensare a quello che accadde ai popoli colonizzati dall’Europa dal Cinquecento in poi, o alle spoliazioni napoleoniche che accompagnarono di pari passo le conquiste territoriali dell’imperatore francese. Donna Tartt, invece, nel suo libro “Il cardellino”, esplora un altro tipo di furto d’arte, molto più personale e intimo ma che arriverà a coinvolgere comunque una collettività.

#thepasswordunito #thepaasword #maelbertotto #arte #cultura #letteratura #identità #furtidarte #colonizzazione #Napoleone #ilcardellino #DonnaTartt

La disturbante biomeccanica di H.R. Giger e del suo xenomorfo

Hans Ruedi Geiger è stato e continua ad essere uno dei maestri dell’horror moderno. Grazie alla creatura da lui ideata e disegnata, l’iconico xenomorfo di Alien del 1979, ha velocemente conquistato un importantissimo ruolo tra i creatori di incubi più famosi nella storia dei media audiovisivi.

L’artista, però, è sempre stato un amante dell’orrore e del disturbante, e la sua arte continua ad essere di ispirazione per i futuri inventori dell’horror. Gaia Sposari lo vuole ricordare in questo articolo, a otto anni dalla sua scomparsa.

#hrgiger #alien #aliens #xenomorfo #xenomorph #horror #fantascienza #sciencefiction #pittura #arte #orrore #unito #thapssword #thepasswordunito

Denuncia sociale del femmincidio dal 1877

La nuova esposizione alla GAM di Torino ospita una tela che ai tempi fu oggetto di polemiche e giudizi. “La femme de Claude”, dipinto da Francesco Mosso nel 1877, denuncia il femminicidio di una donna da parte del marito ed è il primo a farlo. Fa parte della mostra “ottocento” esposta all’interno della Galleria d’Arte Moderna…

Louis Wain: l’artista dei gatti

Oggi cani e gatti sono le figure più amate all’interno del nucleo familiare, ma soprattutto per i gatti non è sempre stato così: divinizzati nell’Antico Egitto, per poi essere emarginati con l’avvento del cristianesimo, i gatti inizieranno ad essere accolti dentro le mura domestiche solo durante l’epoca vittoriana, grazie all’importantissimo contributo di Louis Wain, illustratore britannico degli inizi del ‘900, che con le sue rappresentazioni umoristiche ed eccentriche dei felini, riuscirà a far cambiare approccio ai suoi contemporanei. Nel 2021 William Sharpe realizza un film ispirato all’artista ‘’Il visionario mondo di Louis Wain’’, che ne evidenzia le complessità e i meriti.
#cinema #film #arte #Louiswain #gatti #BenedictCumberbatch #ClaireFoy #illustrazioni #epocavittoriana #Londra #Inghilterra
@louiswainmovie
Oggi, cani e gatti sono le figure più amate all’interno del nucleo familiare ma soprattutto per i gatti non è sempre stato così: divinizzati nell’Antico Egitto per poi essere emarginati con l’avvento del cristianesimo, i gatti inizieranno a essere accolti dentro le mura domestiche solo durante l’epoca vittoriana, grazie all’importantissimo contributo di Louis Wain, illustratore britannico degli inizi del ‘900, che con le sue rappresentazioni umoristiche ed eccentriche dei felini, riuscì a far cambiare approccio ai suoi contemporanei. Nel 2021, William Sharpe realizza un film ispirato all’artista ‘’Il visionario mondo di Louis Wain’’, che ne evidenzia le complessità e i meriti. #cinema #film #arte #louiswain #gatti #BenedictCumberbatch #ClaireFoy #illustrazioni #epocavittoriana #Londra #Inghilterra
@louiswainmovie

Alla scoperta della Domus Aurea

Dopo l’incendio di Roma del 64 d.C., l’imperatore Nerone commissionò la costruzione di una sfarzosissima residenza, la Domus Aurea.

Molto probabilmente si trattava di un complesso articolato in più edifici, tra cui sale per i banchetti, bagni con acqua sulfurea e un vestibolo. La damnatio memoriae di Nerone influenzò fortemente la storia della Domus Aurea, portando a esiti ancora tangibili.

Se volete saperne di più, consultate l’articolo della nostra redattrice, Giulia Marianna Dongiovanni.

#DomusAurea #arteantica #Nerone #architettura #culturalatina #cultura #storiadellarte #storiadellarteantica #ThePassword #ThePasswordUnito

Dora Maar, uno sguardo in rivolta

Il nome di Dora Maar compare spesso associato al nome di Picasso, ma la fotografa, pittrice, poetessa francese di origine croata era molto più di una musa triste. Attraversiamo, grazie alla nostra redattrice Sofia Racco, alcune delle tappe più significative della sua carriera nel mondo del surrealismo e oltre.

#doramaar #arte #donne #fotografia #pittura #Novecento #surrealismo

@cameratorino
@enciclopedia.delle.donne
@womenfromhistory