Mercoledì: la recensione

Sbarca su Netflix Mercoledì, la nuova serie prodotta da Tim Burton che reiventa l’immaginario de La famiglia Addams in chiave adolescenziale, per una nuova generazione di fan. La serie segue una Mercoledì Addams ormai adolescente alle prese con omicidi, fantasmi e mostri in una Hogwarts in salsa horror.
Ginevra Gatti ci parla di questo nuovo prodotto, di cosa funziona e cosa delude e di come Mercoledì riesca ad unire il meglio de La famiglia Addams e Tim Burton.

#mercoledì #wednesday #mercoledìnetflix #wednesdaynetflix #jennyortega #timburton #netflix #tvseries #serietv #recensioni #thepassword #ThePasswordUnito

Henry Selick e l’animazione stop-motion: genio (s)conosciuto

Henry Selick è e rimarrà sempre una leggenda – anche se è sempre screditato in conversazioni riguardo ai suoi film più conosciuti, soprattutto The Nightmare Before Christmas. Con l’uscita del suo ultimo film in collaborazione con Netflix e Jordan Peele, “Wendell & Wild” sembra però che la situazione si stia ribaltando e che Selick stia iniziando pian piano ad essere elevato insieme alle leggende dell’animazione più mainstream. Gaia Sposari ci parla della sua carriera nel suo nuovo articolo.

#henryselick #coraline #thenightmarebeforechristmas #wendellandwild #netflix #animazione #cinema #cinemadianimazione #film #filmdianimazione #stopmotion #animazionestopmotion #thepassword #thepasswordunito #unito

El tiempo que te doy: la serie per romantici e non

Non tutti apprezzano film o serie tv romantici, ma la serie spagnola “El tiempo que te doy” può mettere d’accordo amanti e non amanti di questo genere: con delicatezza e semplicità affronta il processo che segue la fine di una lunga relazione e come far fronte al dolore che provoca. Con la protagonista, Lina, lo spettatore si potrà interrogare se davvero il tempo può curare le nostre ferite e su che importanza dare ai ricordi nella vita di tutti i giorni.

#netflix #serietv #Spagna #giovani #cinema #relazioni #coppia #tempo #ricordi #separazione #dolore #amore #memoria

@netflix
@netflixes
@nadiadesantiago90
@eltiempoquetedoynetflixtv

L’era del remake

Negli ultimi anni, quella del remake sembra essere la risposta più comune alla crisi economica e creativa che sta attraversando il cinema. Giocare con la nostalgia di un pubblico già affezionato a una storia è una tecnica di marketing efficace, ma che, se abusata, potrebbe avere risvolti negativi sul lungo periodo. Nel suo ultimo articolo, @giulia_calvi analizza il fenomeno sempre più frequente del remake.

#remake #serietv #film #WaltDisneyCompany #cinema #nostalgia #thepassword #ThePasswordUnito

Blonde: la recensione

Blonde è l’ultimo film prodotto sul personaggio di Marilyn Monroe, ma non ha ottenuto il successo sperato. L’opera dramatica firmata Andrew Dominik ha diviso la critica e l’opinione pubblica in due fazioni: chi elogia il film e chi ne rileva importanti criticità. Come viene rappresentata la grande diva hoolywoodiana? Quali sono i difetti e i pregi sollevati dalle opinioni degli esperti? Scopri di più nella recensione di @giulia_calvi.

Tag:
@marinapierri
@corriere
@ana_d_armas

La disturbante biomeccanica di H.R. Giger e del suo xenomorfo

Hans Ruedi Geiger è stato e continua ad essere uno dei maestri dell’horror moderno. Grazie alla creatura da lui ideata e disegnata, l’iconico xenomorfo di Alien del 1979, ha velocemente conquistato un importantissimo ruolo tra i creatori di incubi più famosi nella storia dei media audiovisivi.

L’artista, però, è sempre stato un amante dell’orrore e del disturbante, e la sua arte continua ad essere di ispirazione per i futuri inventori dell’horror. Gaia Sposari lo vuole ricordare in questo articolo, a otto anni dalla sua scomparsa.

#hrgiger #alien #aliens #xenomorfo #xenomorph #horror #fantascienza #sciencefiction #pittura #arte #orrore #unito #thapssword #thepasswordunito

Da “Gli anelli del potere” a “House of the Dragon”: requiem per l’high fantasy

L’autunno 2022 è stato particolarmente intenso per gli amanti del fantasy con l’uscita di due delle serie più anticipate da diversi anni.

Stiamo parlando di “House of the Dragon”, la serie compagna di “Game of Thrones” incentrata sulla dinastia dei Tragraryen, e de “Gli anelli del potere”, il prequel de “Il signore degli anelli” tratto da “Il Silmarillion”. Le due serie sono uscite quasi contemporaneamente e, seppur con ricezioni molto diverse, presentano alcune caratteristiche comuni piuttosto significative per il futuro del fantasy.

Ce ne parla Ginevra Gatti nel suo nuovo articolo!

#HoTD #houseofthedragon #glianellidelpotere #amazonprime #hbo #fireandblood #gameofthrones #lotr #ilsignoredeglianelli #emmadarcy #fantasy #serietv #cinema #fantasy #recensioni #ThePassword #ThePasswordUnito

Revolution of our Times: “tutti sono nessuno, nessuno è tutti”

Hong Kong: una città diventata un campo di battaglia fra un governo sempre più assoggettato dalla Cina popolare e un’orda di cittadini che non accetta di veder violate la propria libertà e l’indipendenza promessa. Una metropoli che non ha mai davvero avuto una sua identità, ma che la sta costruendo adesso, protesta dopo protesta, barricata dopo barricata. “Revolution of our Times”, il grido di battaglia delle proteste hongkonghesi, è anche il titolo del nuovo documentario di Kiwi Chow, che racconta in modo diretto, attraverso testimonianze e video sul campo, le cause e i protagonisti di questa rivolta urbana senza esclusione di colpi, in cui “tutti è nessuno, e nessuno è tutti”. Ce ne parla in questo nuovo articolo la nostra redattrice Rachele Gatto (@_gargantuaa_).

Crediti immagine in evidenza: mymovies.it

#thepassword #thepasswordunito #revolutionofourtimes #docufilm #HongKong #protestehongkong #Cina #politicaasia #KiwiChow #hongkongers #umbrellamovement

La favola della rabbia femminile: il caso di Jennifer’s Body

Jennifer’s Body è un film del 2009 diretto da Karyn Kusama, che narra la storia dark comedy e horror di Needy Lesnicki (Amanda Seyfried) che cerca di fermare la sua migliore amica Jennifer Check (Megan Fox) dopo che quest’ultima è stata trasformata in un demone mangia-uomini che sta lentamente uccidendo ogni ragazzo della loro scuola per mantenersi giovane e bella. Inizialmente massacrato dalla critica, il film sembra essere resuscitato dalle ceneri grazie al movimento #MeToo, che ha lo ha riportato in auge dopo aver notato una non così velata lettura femminista del titolo, rivalutandolo anche cinematograficamente. Gaia Sposari ce ne parla in questo articolo.

#jennifersbody #horror #slasher #teenmovie #camp #femalerage #femminismo #meganfox #jennifercheck #amandaseyfried #needylesnicki #karynkusama #metoo

Studio Ghibli: il ritorno delle favole di Miyazaki

Chi è cresciuto con i film d’animazione dello Studio Ghibli non può che conservare un tenero ricordo di lungometraggi come La città incantata, La principessa Mononoke, Ponyo e Il castello errante di Howl. Delle vere e proprie favole popolate da abili maghi, maiali parlanti, castelli volanti, principesse guerriere e minuscole bambine. In questo 2022 si è deciso di riportare questa antica gloria alla ribalta tra ritorni al cinema (tra cui il 12 novembre al Museo del Cinema di Torino!) e un nuovo parco tematico. Per celebrare questo anno di svolta la nostra redattrice Caterina Malanetto (@cate_a.m) ci illustra alcune curiosità a proposito di uno dei film culto targati Studio Ghibli: La città incantata.

#studioghibli #miyazaki #lacittaincantata