La classe: la recensione

Nel suo nuovo articolo, Ginevra Gatti ci parla de La classe, nuovo bestseller di Christina Dalcher.
In questo thriller distopico, Dalcher immagina un mondo, non poi così lontano dalla realtà, in cui il rendimento scolastico di bambini e ragazzi è rigidamente controllato da verifiche continue che determinano il tipo di scuola da frequentare.
Quando sua figlia viene mandata in una collegio per alunni mediocri, Elena Fairchild decide di seguirla e scopre i reali effetti di un sistema in cui eccellenza e meritocrazia sono portati agli estremi.
Christina Dalcher scrive un thriller estremamente avvincente e inquietante. E la sensazione di angoscia è aumentata dal fatto che la nostra società si nasconde in bella vista tra le righe di un romanzo distopico.

#romanzo #romanzodistopico #meritocrazia #laclasse #BetsyDeVos #Dalcher #ElenaFairchild #Q #libri #lettura #thepassword #thepasswordunito #ginevragatti

Oltre 1984: tre film distopici poco conosciuti

Telegiornali e notizie quotidiane ci ricordano che non viviamo esattamente in una società utopica; eppure sempre meglio della dittatura di Orwell in 1984 (1984), oppure dello strano mondo governato dai primati in Il pianeta delle scimmie (1968). Oggi parliamo di distopie nel mondo del cinema. Da quelle più famose e indirizzate agli adolescenti come la…