Da “Gli anelli del potere” a “House of the Dragon”: requiem per l’high fantasy

L’autunno 2022 è stato particolarmente intenso per gli amanti del fantasy con l’uscita di due delle serie più anticipate da diversi anni.

Stiamo parlando di “House of the Dragon”, la serie compagna di “Game of Thrones” incentrata sulla dinastia dei Tragraryen, e de “Gli anelli del potere”, il prequel de “Il signore degli anelli” tratto da “Il Silmarillion”. Le due serie sono uscite quasi contemporaneamente e, seppur con ricezioni molto diverse, presentano alcune caratteristiche comuni piuttosto significative per il futuro del fantasy.

Ce ne parla Ginevra Gatti nel suo nuovo articolo!

#HoTD #houseofthedragon #glianellidelpotere #amazonprime #hbo #fireandblood #gameofthrones #lotr #ilsignoredeglianelli #emmadarcy #fantasy #serietv #cinema #fantasy #recensioni #ThePassword #ThePasswordUnito

Dahmer (Netflix): quando a far parlare è la polemica

La nuova serie Netflix su Jeffrey Dahmer ha superato ogni record auspicato dalla piattaforma di streaming.

Tuttavia, nonostante si tratta indubbiamente di un prodotto di qualità, nel corso delle settimane la fama del titolo è accresciuta anche grazie a polemiche di ogni sorta che hanno coinvolto la crew di produzione e il team di Netflix.

La domanda, dunque, sorge spontanea: quanto siamo disposti a perdonare a una serie prodotta impeccabilmente, ma costantemente coinvolta nello scandalo?

Pam & Tommy, il paradosso del consenso

Un passo falso, un furto, una videocassetta. Da un giorno all’altro l’allora giovane coppia si è vista rovinare la reputazione e la vita, quando il video di un loro momento intimo viene diffuso a scala globale. Questo è quanto raccontato dalla nuova serie Disney+ Pam & Tommy, la quale ripercorre la tragica vicenda del 1995 nel tentativo di donare giustizia alle vittime dell’accaduto e invitare a riflettere sul concetto di consenso. Fino a che punto si può, tuttavia, considerarla una serie eticamente corretta? Ce ne parla @xmonjca nel nuovo articolo.

tag: @pamandtommyonhulu @tommylee @pamelaanderson

The Boys 3, lamentele senza senso

La serie TV di Amazon Prime Video The Boys è uno dei prodotti che negli ultimi anni ha convinto sotto ogni punto di vista critica e pubblico, tanto da arrivare ad una terza stagione ed una quarta già annunciata. Proprio questa terza parte nelle ultime settimane si sta ritrovando attaccata da diversi utenti che si lamentano per la troppa violenza e una presenza eccessiva di scene “di nudo maschile”. Ma le cose sono davvero così gravi? Alla fine Amazon avvisa in ogni modo possibile che nella serie vengono trattate certe tematiche. Il nostro redattore Marco Badini ci racconta questa situazione ai limiti dell’assurdo in cui il pubblico prima di lanciare critiche di questo tipo farebbe meglio a rifletterci un secondo in più.

#theboys #primevideo #amazonprime #amazon #serietv #reviewbombing #intrattenimento #supereroi

Una marcia in più: perché a tutti piace Heartstopper.

Ormai il genere del teen drama è ben noto e continua a spopolare sulle piattaforme streaming. Ma se vi dicessimo che questa serie è diversa dalle altre?

Stiamo parlando di Heartstopper, un nuovo prodotto Netflix, che nelle ultime settimane ha riscontrato un notevole successo tra giovani e non solo. Ma quali sono le caratteristiche specifiche che la rendono così originale e così apprezzata, nonostante sia una storia molto semplice?

In questo articolo, Monica Poletti (@xmonjca) ci parlerà della nuova serie britannica tratta dall’omonimo graphic novel, e di come sia considerata una svolta nel panorama dei teen drama.

#netflix #serietv #heartstopper #lgbtq #adolescenti #teendrama #thepassword #unito #thepasswordunito

@heartstoppertv @netflix @netflixit @aliceoseman @kit.connor @joelocke03 @yazdemand

Our Flag Means Death: la serie inedita della quale c’è il bisogno

Our Flag Means Death è la nuova hit series a tema piratesco di HBO Max con un cast che include star come Taika Waititi. Anche a distanza di mesi dopo la fine della prima stagione lo share non fa che aumentare, e l’internet non cessa di farsi sentire per avere una continuazione, visto il cliffhanger finale e, soprattutto, visto che è stato proprio il web a scoprirla, tramite il passa parola.
Ma perché questa serie è diventata così importante soprattutto negli spazi LGBTQ+ e nell’epoca del queerbaiting? E perché l’Italia dovrebbe esportarla subito? Ce ne parla la nostra redattrice Gaia Sposari!

#ourflagmeansdeath #renewourflagmeansdeath #ofmd #hbo #hbomax #lgbt #taikawaititi #rhysdarby

The West Wing: la serie che ha portato la politica in tv

“The West Wing – Tutti gli uomini del Presidente” è la serie televisiva, creata da Aaron Sorkin, che ci svela i segreti della politica americana e delle dinamiche dell’Ala Ovest della Casa Bianca. Con dialoghi di alta qualità e la tecnica del walk and talk, il Presidente Bartlet e il suo staff raccontano come funziona un’amministrazione democratica. Seppur apprezzata da molti e soprattutto dalla critica, il racconto che ci regala Sorkin è a tratti irreale, focalizzandosi su un Presidente troppo democratico e a volte troppo moralista ma che, comunque è riuscito a conquistare un pubblico vastissimo. Per saperne di più non perdetevi il nuovo articolo di Martina Sessa

#thewestwing #serietv #politica #USA #AaronSorkin #Bartlet #staff #Alaovest #CasaBianca #martinasessa #thepassword #thepasswordunito

Bridgerton e il politically correct

Divertente, romantica e decisamente leggera. Tra scelte “politically correct” e uno stile Regency rivisitato, sta facendo discutere. Stiamo parlando di Bridgerton, la serie che ha scalato le classifiche di Netflix in poco più di un mese. La recensione è di Monica Schianchi.

Parigi attraverso gli occhi di Emily

Oggi vi portiamo a spasso (virtualmente s’intende) attraverso i luoghi più rappresentativi della nuova serie Netflix divenuta già un cult: Emily in Paris.
Partendo dalla Boulangerie Moderne, a place de l’Estrapade, fino al ristorante Terra Nera e all’agenzia Savoir la nostra passeggiata vi svelerà alcune piccole curiosità!

La rivoluzione femminile di Sex and the City

Viviamo l’era delle serie TV capitanate dai grandi pilastri delle streaming – come Netflix e Prime Video – che continuano a tirare fuori un successo dopo l’altro, ma quante di queste dopo il boom iniziale rischiano di finire nel dimenticatoio?Ce ne sono alcune, forse anche un po’ datate, che hanno cambiato la prima serata e…