Back to school 2022: ispirazioni outfit trendy e senza tempo

Chi di voi ha sentito parlare di old money style? E di dark academia? Queste due estetiche, insieme a due capi senza tempo, saranno il punto di partenza per gli outfit dedicati al ritorno a scuola che vi proponiamo in quest’articolo, scritto dalla nostra redattrice Alessandra Picciariello ( @_style_aholic_ ). Da tenere a mente che quelle proposte sono solo alcune idee di come può essere costruito un outfit per tornare sui banchi di scuola. Ovviamente ognuno di noi è diverso e ci sono moltissimi altri abbinamenti possibili che qui non abbiamo modo di citare!

#backtoschool #backtoschool2022 #fashion #jeans #shirt #darkacademia #oldmoney #moda #outfit #scuola #università #thepassword #ThePasswordUnito

Ius scholae: Liban e la sua (non) cittadinanza

Liban fa parte del 10% degli studenti italiani che non hanno la cittadinanza italiana, nonostante sia nato in Italia e abbia sempre risieduto qui regolarmente.
In queste settimane si è parlato molto di ius scholae e Liban ha raccontato la sua storia ai microfoni di Scuola Zoo.
Gaia Bertolino lo ha incontrato per parlare insieme di scuola, basket e cittadinanza e di come le tre cose, nella storia di Liban, siano estremamente interconnesse.

#cittadinanzaitaliana #iusscholae #iussoli #iussanguinis #diritti #immigrazione #scuolazoo #minori #minoristranieri #scuola #istruzione #thepassword #thepasswordunito #unito #gaiabertolino

TAG
@libi.ii_
@ris.scuolazoo
@scuolazoo
@marwamahmoud_re
@valigiablu.it

No, i disturbi specifici dell’apprendimento non sono una malattia (e neppure una “scusa”)

Cos’è un disturbo specifico dell’apprendimento? Quali sono le verità e quali i miti legati ai DSA?

La nostra redattrice, Martina Rosso, ce ne parla ampiamente nel suo ultimo articolo, descrivendo le tipologie di DSA, gli strumenti e le metodologie in uso in ambito didattico e i principali problemi legati alla diagnosi.

#scuola #diritti #studenti #DSA #disturbispecificiapprendimento #psicologia #medicina #istruzione #giovani #apprendimento #competenze #scuolasecondaria #cyberbullismo #ThePassword #ThePasswordUnito

TAG
@ministeroistruzione

L’«Odi et amo» fra il duce e i dialetti italiani

Mussolini dapprima accettò l’uso del dialetto all’interno del sistema scolastico italiano. Poi, passati gli anni, capì che i dialetti erano lingue disaggreganti, da dover combattere.
Infine cosa si decise? Ne scrive la redattrice Giulia Arduino in questo nuovo articolo.

#dialetto #Mussolini #Matteucci #Fascismo #scuola #analfabetismo #alfabetizzazione #massmedia #lettere #Primaguerramondiale #riformaGentile #thepassword #ThePasswordUnito

La classe: la recensione

Nel suo nuovo articolo, Ginevra Gatti ci parla de La classe, nuovo bestseller di Christina Dalcher.
In questo thriller distopico, Dalcher immagina un mondo, non poi così lontano dalla realtà, in cui il rendimento scolastico di bambini e ragazzi è rigidamente controllato da verifiche continue che determinano il tipo di scuola da frequentare.
Quando sua figlia viene mandata in una collegio per alunni mediocri, Elena Fairchild decide di seguirla e scopre i reali effetti di un sistema in cui eccellenza e meritocrazia sono portati agli estremi.
Christina Dalcher scrive un thriller estremamente avvincente e inquietante. E la sensazione di angoscia è aumentata dal fatto che la nostra società si nasconde in bella vista tra le righe di un romanzo distopico.

#romanzo #romanzodistopico #meritocrazia #laclasse #BetsyDeVos #Dalcher #ElenaFairchild #Q #libri #lettura #thepassword #thepasswordunito #ginevragatti

Ripercussioni del Covid sulle donne: Una stanza tutta per sé

Nel suo nuovo articolo, Ginevra Gatti riflette su come leggere Una stanza tutta per sé, in questo periodo, possa portare a una riflessione sull’impatto della pandemia sull’emancipazione femminile.

Questa emergenza globale ha portato molti adolescenti a partecipare alle attività didattiche da remoto; tuttavia, i dati sembrano mostrare che ciò abbia ripercussioni soprattutto sulle ragazze, che, quest’anno, hanno abbandonato la scuola in numero massiccio rispetto agli anni precedenti.

Per quanto riguarda invece le donne adulte, si stima che le dimissioni femminili siano aumentate del 4,5% solo tra lo scorso dicembre e gennaio di quest’anno. Ciò sarebbe anche dovuto al fatto che sono proprio le donne, nel momento in cui le scuole sono chiuse, ad avere la tendenza a sacrificare il proprio lavoro per dedicarsi ai figli.
Una stanza tutta per sé ci ricorda quali sono gli spazi di cui abbiamo bisogno e che, in smart working e in DAD, vengono meno.

La (non) vita dei campi profughi e la scuola che salva i giovani

Il nuovo articolo di Anna Franzutti ci racconta di un progetto che incentiva l’istruzione e la creatività dei ragazzi che vivono nei campi profughi. Still I rise è un’organizzazione indipendente con l’obiettivo di favorire l’educazione in alcuni dei punti più critici del pianeta. Dall’hotspot di Samos, dove tutto è iniziato, alla Siria e la Turchia, ma il progetto si sta espandendo. Da Mazí, la prima scuola costruita da Still I rise, è nata una mostra che ha fatto il giro del mondo testimoniando la vita quotidiana dei ragazzi di un campo profughi, raccolta in un libro i cui guadagni contribuiscono a finanziare il progetto educativo.
@anna_franzu #annafranzutti @govoninicolo @letsnick @stillirisengo #thepassword #thepasswordunito #unito #campoprofughi #migranti #scuola #minori #diritti #umani #volontariato #organizzazioni #educazione #futuro

La televisione per una didattica a distanza

Come tutti ben sappiamo, il 17 marzo 1861 è la data che segna l’inizio dell’unità d’Italia, un’unificazione che possiamo definire politica ma non ancora linguistica. La maggior parte degli italiani, infatti, parlava ancora il proprio dialetto ed era analfabeta. Sono stati molteplici i fattori che hanno portato a un’unificazione anche dal punto di vista linguistico…

Una soluzione per l'istruzione in Africa

Il settore dell’istruzione è da sempre uno degli elementi che permette ad uno stato di raggiungere un alto livello di sviluppo: nazioni come la Finlandia o la Corea del Sud sono diventati paesi del primo mondo in poco tempo grazie a un consistente investimento strutturale nell’educazione. Se guardiamo il caso dei paesi africani, uno dei…

7 buoni motivi per cui imparare a suonare uno strumento musicale

Quanto può influire la musica sulla nostra vita di tutti i giorni? Considerato che tanti di noi ne ascoltano nei momenti più disparati della giornata e che tutto attorno a noi può essere usato come uno strumento musicale, perché mai dovremmo scomodarci a studiare musica?