La vita dopo un trapianto di fegato

Conoscere Michela rende imprescindibile il contatto con il suo sorriso, sempre presente e mai stanco. Quello di Michela è un sorriso che ha sconfitto la morte ma che non si è mai piegato e non ha mai smesso di essere grato.

In questa intervista, la nostra redattrice Gaia Bertolino ha intervistato Michela, studentessa di infermieristica di ventun anni che ha subito un trapianto di fegato e che, grazie a questo, ora può correre incontro ai suoi sogni.

“Non ho mai voluto, dopo quel giorno, che quello che mi era successo potesse prendere il posto di un ostacolo, che potesse condizionare la mia vita.”

Peace Therapy – dalla guerra si può guarire

Mass casualties. Così vengono chiamate le grandi emergenze, così ci si riferisce al gran numero di vittime e feriti provocate da un attacco di guerra, alla mobilitazione di tutto il personale medico nella zona colpita.  Emergency dal 1994 porta aiuto alle vittime civili della guerra e della povertà; tutt’ora opera in sette paesi, tra cui…