Il centenario di José Saramago: in libreria arriva l’inedito “La Vedova”

Il 16 novembre 1922 nasceva José Saramago, autore che ha contribuito a dare forma alla letteratura del Novecento con la sua prosa inusuale e alla sua attenzione all’animo umano. In occasione del centenario dalla nascita, Feltrinelli ha deciso di pubblicare per la prima volta in Italia il romanzo d’esordio “La Vedova”, disponibile nelle librerie già dal 21 ottobre

#letteratura #JoséSaramago #LaVedova #centenario #NobelLetteratura #Cecità

Dare voce alla natura: l’ecocritica

Il tema dell’ecologia è ormai ricorrente, ma sapevate che esiste una vera e propria corrente letteraria che pone l’attenzione sulla natura e sul suo difficile rapporto con l’uomo? In questo articolo Monica Poletti ci parla dell’ecocritica e di come, attraverso diverse prospettiva, essa abbia un effetto di sensibilizzazione sull’ambiente.

Un viaggio nell’Inghilterra: pellegrinaggi di ieri e di oggi

Da sempre il pellegrinaggio è stato parte caratterizzante nel culto di ogni tipo di religione. I pellegrini si mettevano in viaggio verso mete lontane, spesso affrontando pericoli e insidie, per esprimere la propria devozione e per espiare i propri peccati.

Molto importanti ancora oggi, i pellegrinaggi stanno assumendo sempre più significati diversi e questo si può notare nella letteratura: partendo dalle “Canterbury Tales” di Chaucer, specchio dei pellegrinaggi medievali, nell’articolo della nostra redattrice Mael Bertotto verranno presentati “L’imprevedibile pellegrinaggio di Harold Fry” (R.Joyce, 2012) e “Refugee Tales” (GDWG), due declinazioni di pellegrinaggio contemporaneo, che esprimono i lati migliori della società di oggi.

#pellegrinaggio #letteratura #inghilterra #uk #canterbury #viaggio #persone #chaucer #haroldfry #refugeetales #gdwg #thepassword #thepasswordunito #unito

@rachelcjoyce
@refugeetales
@gatwickdetaineeswelfaregroup

Antichi Romani lettori: edizioni costose e libri tascabili

Per i Romani che se lo potevano permettere leggere era un passatempo molto apprezzato e accumulare libri era, allora come oggi, una gioia per molti bibliofili. Entrando, però, in una libreria dell’epoca, nella via romana dell’Argiletum, cosa si poteva trovare sugli scaffali? I libri come li conosciamo oggi oppure qualcosa di leggermente differente? Inoltre, Marziale, autore di epigrammi, ci fa sapere che già allora circolavano edizioni economiche di alcune opere.

Il nostro redattore @nicolagautero ce ne parla nel suo ultimo articolo.

#Marziale #letteratura #letteraturalatina #libro #antichiromani #thepassword #ThePasswordUnito #libri

Mito e libertà negate: conversazione con Pajtim Statovci

Pajtim Statovci con ‘Gli invisibili’ è il vincitore del Premio Lattes Grinzane 2022, riconoscimento internazionale dedicato ai migliori libri di narrativa pubblicati nell’ultimo anno. La redattrice Sofia Racco ha avuto la possibilità di parlare con lui della sua opera e del valore del mito nella sua scrittura.
#premiolattesgrinzane2022 #pajtimstatovci #gliinvisibili @pajtimstatovci

Gen Z e fascino per la cultura: la Dark Academia

Etichettata da molti come noiosa, la cultura classica è stata di recente rivalutata e romanticizzata da molti giovani, i quali l’hanno posta come ideale di estetica e di conoscenza. Stiamo parlando della Dark Academia, un movimento estetico diffusosi su larga scala durante il clou della pandemia. Ma quali sono le caratteristiche che la rendono così particolare? Ce ne parla @xmonjca nel nostro nuovo articolo.

Il trauma come stereotipo narrativo: l’articolo di Parul Sehgal sul New Yorker

«Le parole che ci vengono sulla punta della lingua quando parliamo della nostra sofferenza sono sempre e soltanto nostre?»

La redattrice Sofia Racco commenta l’articolo di Parul Sehgal per il New Yorker sull’esplorazione della dimensione del trauma nell’ambito narrativo contemporaneo, sui rischi del suo uso eccessivo e sulle sue potenzialità narrative.

#parulsehgal #newyorker #letteratura #stereotipi #trauma #narrazione #criticaletteraria #virginiawoolf #thepassword #thepasswordunito #unito

@letteraturainpillole_
@frammentidautore_
@spazio.letteratura

Le materie umanistiche sanno essere eterne quanto basta?

Mentre il mondo corre, con la tecnologia e la scienza che avanzano, quanta importanza viene ancora data allo studio delle materie umanistiche? Numerosi dibattiti hanno dato una propria risposta ma, ad oggi, permangono dei dubbi: nelle scuole l’interesse per queste, da parte di chi sta seduto dietro un banco, sta pian piano calando e probabilmente servirebbe la prova che qualcuno ci creda ancora, pronto a dimostrare che nella vita non si ha tanto tempo quanto necessario ad apprendere ed apprezzare quel che la cultura offre. D’altronde, ci si potrebbe ritenere davvero pronti per una rinuncia a tutto ciò?
#cultura #scuola #sogni #letteratura #storia #scienzeumanistiche #università #istruzione #thepassword #thepassowrdunito

Forse dovresti parlarne con qualcuno: un libro per scoprire o riscoprire sé stessi

Forse dovresti parlarne con qualcuno è un libro-fenomeno internazionale del passaparola scritto dalla psicoterapeuta statunitense Lori Gottlieb. Pubblicato per la prima volta in Italia nel 2021 da Mondadori, il libro racconta le vicissitudini personali della scrittrice, soprattutto di un particolare periodo della sua vita. Lori, su consiglio delle amiche, decide di intraprendere un percorso terapeutico con il dottor Wendell. Un libro capace di entrare nei cuori dei lettori e di suscitare in loro emozioni contrastanti. Un libro adatto solo alle anime coraggiose. Divertente, commovente e saggio.
Ce ne parla in questo articolo la nostra redattrice Rosalba Franchino

#salutementale#lorigottlieb#book#mentalhealth#psychology#libro#lettura

Vittorio Sereni e la parola come strumento umano

La redattrice ci parlerà di Vittorio Sereni e del suo ruolo all’interno del panorama culturale del dopoguerra in Italia. L’articolo si concentra su Gli strumenti umani, penultima raccolta poetica del poeta luinese, in cui
emerge un ritratto della società consumistica del boom economico e in cui Sereni elabora la sua innovativa
concezione del rapporto tra poesia e impegno civile, il potenziale sociale della parola poetica e il suo
rapporto con le possibilità di azione dell’uomo all’interno della società contemporanea.

#vittoriosereni #letteratura #letteraturaitaliana #novecento #glistrumentiumani #società #poesia #letteraturainpillole