E tu lo sai cos’è l’info snack?

In occasione della Giornata internazionale degli Studenti, The Password ha partecipato a un webinar tenuto dalla startup @Thesis4u.
Tra i vari argomenti trattati è stato affrontato anche quello dell’info snack. L’info snack è il nuovo modo in cui i molti giovani fruiscono dei contenuti di informazione: velocemente o di sfuggita, in pillole sui social, facile e veloce come mangiare una merendina.

Le nostre redattrici Ginevra Gatti e Malvina Montini ce ne parlano in questo nuovo articolo, gemello di quello scritto da Thesis4u “I Social Network come principale mezzo di informazione delle nuove generazioni”, che trovate sul loro sito.

#thesis4u #infosnack #social #giovani

SalTo 2022: le nuove sfide del giornalismo

Quali sono, oggi, le nuove sfide del giornalismo? Come si può parlare di esteri catturando l’attenzione del pubblico? Attraverso quali mezzi?

Di questo e molto altro hanno parlato Mario Calabresi, Marco Damilano e Cecilia Sala durante l’incontro “Informare in tempi difficili”, tenutosi nell’ambito del Salone Internazionale del Libro di Torino, a cui ha partecipato la nostra redattrice, Marta Fornacini.

#Salonedellibro #SalTo #Torino #giornalismo #informazione #guerra #Ucraina #podcast #Choramedia #Stories #CeciliaSala #MarcoDamilano #MarioCalabresi #thepassword #thepasswordunito #unito

@choramedia
@salonelibro
@ceciliasala
@marcdamil
@mariocalabresi

Distorsioni mediatiche

La disinformazione è ormai parte della società ed è l’ingrediente principale di questi ultimi mesi nella propaganda russa.

Riceviamo una quantità talmente grande di informazioni al giorno d’oggi che non sappiamo più distinguere il vero dal falso. I tweet e le storie che scorriamo annoiati, i titoli contraddittori dei giornali e i video manipolati ci attirano e al contempo ci confondono.

A parlarne è la nostra redattrice Maria Ottaviano nel suo articolo “Distorsioni mediatiche”.

#socialmedia #fakenews #disinformazione #misinformazione #disinformation #verità #propaganda #guerraucraina #ThePassword #ThePasswordUnito #unito

Positive news e giornalismo costruttivo 

Perché come esseri umani siamo attratti dalle notizie negative? Ci sono dei bias che ci condizionano, alla base della selezione di informazioni che facciamo? Perché sui social ci ritroviamo sempre più coinvolti in un loop di notizie negative?

Nella Giornata nazionale dell’informazione costruttiva, la nostra redattrice @rxebs ci racconta un progetto in controtendenza rispetto al mare magnum delle notizie negative in cui siamo quotidianamente immersi.

Stiamo parlando di @positivenewsuk, il primo magazine delle belle notizie, che si dedica alla qualità e al reportage indipendente su ciò che sta andando bene nel mondo. Scopri di più nell’ultimo articolo su The Password.

#positivenews #giornalismo #giornalismocostruttivo #informazione #notizie #notiziabilità #biascognitivi #magazine #comunicazione #scrittura #ThePassword #ThePasswordUnito #unito

TAG
@constructivenetwork @news48it @assuntacorbogiornalista @positizie @iopensopositivo @positivenewsuk @movimento_mezzopieno @scrivaniacreativa @goodnewsitalia @giornalebellenotizie

Sebastiano Ruzza e la sua storia: “Dai DCA si può guarire”

In occasione dell’XI giornata nazionale del fiocchetto lilla la nostra redattrice, @origin_ale, ha conosciuto Sebastiano Ruzza, neo-presidente dell’Associazione @minutrodivitalilla.

Una testimonianza diretta di attivismo e di speranza suggellata da un fiocco che si tinge di lilla!

#thepassword #thepasswordunito #unito #Torino #SebstianoRuzza #Corricorvocorri #DCA #intervista #minutrodivita #giornatadelfiocchettolilla #sensibilizzazione #informazione #speranza #anoressia #bulimia #bingeeating #testimonianze #guarigione #percorsidivita #15032022 #15marzo #salutementale #malattiementali #medicina #curespecifiche #ricorrenze #questionisociali #umanità #fiocchettolilla #significati #riflessioni #chiacchierelilla

@kalte_sterne
@stefanotavilla
@lavitaoltrelospecchio

Ucraina, la guerra è (anche) sui social

Oggi la guerra russo-ucraina si disputa anche sul piano dell’informazione: il feed diventa un vero e proprio campo di battaglia parallelo, coinvolgendo il mondo intero nella cosiddetta “guerra social”, scritta in tempo reale sui social network.

Ma è possibile informarsi online, approfondendo e senza perdere la complessità dell’evento?
Che ruolo svolgono i social media nella narrazione del conflitto a cui stiamo assistendo in questi giorni?

Ce ne parla Rebecca nel suo nuovo articolo al link in bio, consigliando 5 fonti social (attendibili) per restare aggiornati, senza farsi sopraffare dalle notizie.

#guerrasocial #russiaucraina #ucraina #russia #cyberwar #wartok #informazione #informazioneguerra #geopolitica #willita #livetweeting #infodemia #infomania #thepassword #thepasswordunito #unito

Tag @will_ita @ispigram @ilpost @silviabocc @miaceran

Prostituzione: l’odissea delle donne costrette a vendersi

Sono donne, talvolta si tratta di ragazze minorenni. Sono povere, desiderose di emancipazione, di indipendenza.
Dall’altro lato solo persone assetate di violenza, trafficanti di anime che palpitano di terrore, inorridite dalla crudele realtà cui sono relegate.
L’incontro di due sfere che combaciano sulla linea di mezzeria di un asfalto sofferente, teatro di sopraffazioni e minacce, ma anche di storie di esseri umani.
La nostra redattrice @origin_ale si lancia oltre i cliché che ruotano intorno a questo mondo, in un articolo che sbobina un millesimo dell’avvilente odissea della prostituzione in Italia.

#ThePassword #Unito #Torino #Donne #Strada #Vite #Sfruttamentosessuale #violenza #associazioni #Niger #Italia #oltreglistereotipi #prostituzione #sopruso #SOSViolenza #storie #Ragazze #Uomini #Madam #NativeDoctor #RitialeJuju #Viaggio #Speranza #Umanità

@ontheroadcoop
@direcontrolaviolenza
@ilfarosociale
@centropernonsubireviolenza

Social media e vita reale: un confine al limite

Avete notato come i social influiscano sulla nostra emotività? Quanto una foto può influenzarci? Quanto i messaggi che non arrivano, il telefono che non squilla, possa rendere ansiosi o tristi? Avete mai smesso di studiare, lavorare o un attività che state facendo per guardare un social senza nessun motivo?

A tutto questo c’è una spiegazione. Il mondo di internet che ci ha ormai condizionato completamente dovrebbe essere più consapevole, il tutto si riduce ad un “consumo consapevole di informazioni”.

#Thepasswordunito #thepassword #informazioneonline #giornalismo #comunicazioneonline #socialmedia #socialnetwork

Il mestiere dell’odiatore

Coloro che sono familiari con i romanzi di Murakami Haruki, riconosceranno l’assonanza del titolo con il romanzo “Il mestiere dello scrittore”.

E in effetti – oggi più che mai – il mestiere dell’#odiatore e l’arte della scrittura sono strettamente collegati.

In questo articolo di @lightbluealice si osserva il fenomeno degli #haters, soprattutto quelli contemporanei, il cui #odio si riversa sui social network alla pari di veri e propri raid.

L’odio sui social è un fenomeno di gruppo: si forma nei gruppi segreti su Telegram o su Facebook, per poi convergere negli sh*tstorms.
E oggi, l’odiatore non prende più di mira solamente personaggi famosi, oppure le minoranze, bensì il “nemico pubblico” del mondo intero – che però per l’hater non esiste – la pandemia.

#iosonoqui #bollainformativa #coronavirus #debunker #thebunking #discorsid’odio #divulgazione #facebook #fakenews #hater #hatersgonnahate #informazione #negazionisti #notiziefalse #odiare #pandemia #shitstorm #telegram #vitimedìodio #thepassword #thepasswordunito #unito

App Immuni e privacy: dove siamo rimasti?

Il mese scorso è stata annunciata una nuova app rilasciata dal governo italiano per poter tracciare i movimenti delle persone nella “Fase 2” dell’emergenza Coronavirus. Si chiama “Immuni” e potrà essere scaricata su base volontaria e in maniera del tutto gratuita. Il mancato uso non comporterà alcuna limitazione degli spostamenti o conseguenze legali. La diffusione…