I bambini di Villa Azzurra

Alle porte di Torino sorge un luogo di dolore a lungo dimenticato: Villa Azzurra, l’ex manicomio per bambini di Grugliasco. Tra gli anni ’30 e i ’70, furono internati numerosi bambini considerati ineducabili e irrecuperabili, sottoposti a torture e maltrattamenti, dall’essere incatenati ai letti all’elettroshock praticato da colui che chiamavano “l’elettricista”.
Leggi l’ultimo articolo di Caterina Malanetto (@cate_a.m) per approfondire la storia di questa struttura, ancora oggi densa di angoscia.

#villaazzurra #grugliasco #manicomioperbambini #manicomiodicollegno #giorgiocoda #leggebasaglia #torino #luoghiabbandonati #thepassword #thepasswordunito #unito

Il dolore dei genitori: nuova vignetta di @vignette_incazzate

La #vignetta di questa settimana non poteva non essere legata all’#Afghanistan e alla presa di potere da parte dei talebani, in seguito al ritiro degli Stati Uniti dal paese dopo venti anni. Il nostro pensiero va al popolo afghano.
💭 In un primo momento si era pensato ad una vignetta a sostegno delle donne afghane, donne che dopo aver sperimentato per anni la libertà rischiano di vedersi privare di tutte le conquiste fatte, come il diritto ad un’istruzione, ma non solo. Negli ultimi giorni ha fatto il giro del mondo l’immagine di bambini passati dai genitori ai militari stanziati all’aeroporto di #Kabul, tentativo ultimo di fornire un futuro migliore ai loro piccoli.
‼️ Ma agli uomini ci pensa nessuno? Fa così strano pensare che si pensi a salvare ed accogliere soltanto donne, al solito ritenute più deboli, e bambini, come se gli uomini afghani in questo momento non stessero rischiando la vita allo stesso modo, quasi come se quelli non fossero anche i loro figli. A noi ha fatto pensare. Voi che dite? 🤔

Grazie alla nostra Daniela (@vignette_incazzate) per la vignetta!

#afghanistan #kabul #donne #bambini #uomini #talebani #paritàdigenere #thepassword #vignetta #satira #vignetteincazzate #thepasswordunito #unito

Il Giardino degli angeli, l’ennesima libertà negata

Un’ennesima violenza si consuma nei confronti della libertà di scelta delle donne. La scoperta di Francesca, che ha recentemente superato un aborto, ha rivelato una consuetudine tutta particolare gestita da alcune associazioni cristiane in accordo con gli ospedali di molti comuni italiani. L’usanza sarebbe quella di effettuare una sepoltura, con tanto di lapide che reciti un numero indicativo del feto ed il nome della madre, senza che i genitori ne vengano messi minimamente al corrente. Ce ne parla @antonioruggie.ro nel suo nuovo articolo.

#aborto #donna #legge194 #chiesa #thepasswordunito #unito #linkinbio

Up: tra colorati palloncini e tragica realtà

Oggi The Password vuole proporvi un piccolo tuffo nel recente passato dei film d’animazione: stiamo parlando di Up, il capolavoro Pixar lanciato nel 2009 in co-produzione con Walt Disney Pictures e vincitore di ben due Premi Oscar. È una pellicola che certo non ha bisogno di presentazioni, giacché sa preservare, anche a distanza di anni,…

A cosa servono le “Storie per bambine ribelli”

C’erano una volta due bambine, Elena e Francesca. Dopo essere nate ed aver vissuto in Italia, si trasferirono entrambe negli Stati Uniti per studiare, e dopo essersi conosciute, per lavorare insieme a dei progetti che innovassero il mondo dell’educazione e dei giochi per bambini. Un bel giorno, decisero di buttarsi in una grande avventura, che…

La carica dei Babbi Natale

C’è qualcosa di magico nell’atmosfera natalizia. Lo svegliarsi la mattina, l’augurarsi che, almeno in questo periodo, le cose vadano bene, l’impacchettare i regali e attendere di vedere il sorriso del destinatario, sperando di averlo fatto contento con un piccolo gesto. La pura e semplice felicità è il concetto alla base di queste festività. Ed è…